Home Tour Scopriamo il Piemonte

Scopriamo il Piemonte

by admin

La regione più occidentale d’Italia da qualche anno a questa parte si è riscoperta “bella” e ha dato nuovo impulso al turismo. Arte, storia e una natura che spazia dalla pianura all’alta montagna.

È un percorso alternativo, con splendide campagne e dolci colline. Le montagne sono fra le più belle d’Europa. Si incontrano castelli, santuari e città ricche di arte, cultura e storia. Piatti e vini di queste terre sono famosi in tutto il mondo.
Partiamo con la visita del centro storico di Alessandria: Castellazzo Bormida noto per il santuario ove è venerata la Madonnina patrona dei motociclisti; Marengo dove Napoleone riportò una delle sue più famose vittorie. Bosco Marengo, patria di Antonio Ghislieri, il Papa Pio V. Dalla SS10 si giunge ad Asti famosa soprattutto per i pregiatissimi vini. Il centro merita una visita per i numerosi monumenti medioevali che le conferiscono un nobile aspetto.
Seguendo le indicazioni si va a Castelnuovo Don Bosco, terra di santi e vini. Meta di pellegrinaggi religiosi, con la casa natale di S.Giovanni Bosco e le grandiose opere Salesiane. Proseguendo sulla strada per Chivasso incontriamo Albugnano d’Asti, situato a 549 metri di altitudine. Viene definito balcone del Monferrato per lo stupendo panorama che offre e che spazia dalle Alpi Marittime fino alle Cozie. Da qui si tira dritto fino a Torino, signorile nella sua regolare disposizione urbanistica, moderna nell’aspetto, nobile per le grandi tradizioni storiche e culturali. Adagiata ove la Dora Riparia incontra il Po, tra le Alpi e i colli del Monferrato. Ha una via pedonale lunga più di un chilometro, con una rete di portici che attraversano tutto il centro storico, e palazzi particolari che meritano di essere viste in città e nei suoi dintorni.

Da qui per riposare un po’ si va ai laghi di Avigliana, facilmente raggiungibili seguendo la strada che porta nella Valle di Susa (SS25). La cittadina è stata fortificata e abbellita dai Savoia che la resero loro residenza. A breve distanza sulla sinistra, alla cima del monte Pirchiriano, svetta la Sagra di S.Michele, imponente e suggestivo monastero. Giunti a Susa si sale le “scale”, una serie di tornanti costruiti da Napoleone, che conducono in Francia. La nostra meta è sul confine, il lago artificiale del Moncenisio, da dove si può godere di un paesaggio alpino fra i più belli, visitare il forte di Fontainettes e il museo storico che si trova a Plain des Fontainettes. Ritornando sul percorso si giunge a Ivrea e poi Biella, due città che possono giustificare una sosta, per poi prendere la SS 114 dove si trovano i santuari di Graviglia e di Oropa, meta finale del nostro giro.
Da qui si può prendere la funivia che porta al lago Mucrone e alla vetta del Monte Camino, ove è possibile ristorarsi un po’ nel fresco e rilassante ambiente di montagna.

SOSTA CAMPER
Alessandria
P+C.S. in viale Micheli

Asti
AA Piazza campo del palio
Camping Umberto Cagni, loc Valmanera 152

Torino
AA Corso Monte lungo, di frante caserma carabinieri
AA Via Aguidio angolo via P. Salaroli di briona, vicino funicolare per Superga
AA Parco Ruffini, Corso Brunelleschi angolo Corso Trapani

Avigliana
AA Piazzale Grande Torino vicino campi sportivi.
Camping Lacs via Giaveno 23 –

S.Antonio di Susa
AA Il sentiero dei Franchi B.ta Cresto –

Lago Moncenisio
Parcheggio Plain des Fontainettes, presso scuola di vela.

Oropa
AA Piazzale Busancano, qui partenza funivia per il Monte Mucrone.
P. della chiesa davanti Santuario

ENOGASTRONOMIA
Vini: Barbera, Dolcetto, Grign olino, Moscato, Spumante d’Asti doc.
Cucina: cioccolato, agnolotti al plin, antipasti, fritto misto, tome di montagna, salumi.

Leave a Comment